Condizioni generali di partecipazione ai viaggi

Viaggi in sicurezza e tranquillità, con Garbin Viaggi.

Art. 1 – CODICE DEL CONSUMO
I contratti di viaggio di cui al presente programma, sono regolati dalle previsioni sotto elencate, nonché dal decreto legislativo n.206 del 6 settembre 2005, dalla direttiva 90/314/CEE e dalla Convenzione Internazionale relativa al contratto di Viaggio firmata a Bruxelles il 23 aprile 1970. La responsabilità di Viaggi Garbin (Organizzatore) nei confronti del Cliente per le obbligazioni previste dal seguente contratto, è regolata dalle leggi e dalle convenzioni richiamate. La responsabilità dell’organizzatore nei confronti del passeggero resta disciplinata dal D.lg. 206/2005 e dalle condizioni generali sotto riportate.

Art.2 – ISCRIZIONI
L’accettazione delle iscrizioni è subordinata da parte dell’organizzatore del viaggio alle disponibilità dei posti e si intende perfezionata, con seguente conclusione del contratto, solo nel momento e nel luogo in cui l’organizzatore invierà conferma scritta.

Art.3- PAGAMENTI
All’atto della prenotazione dovrà essere versato un acconto del 25% della quota di partecipazione e, ove previsto, la quota d’iscrizione. Il saldo dovrà essere versato almeno 30 giorni prima della partenza. Per le iscrizioni effettuate nei 30 giorni precedenti la data di partenza, dovrà essere versato l’intero ammontare all’atto di iscrizione. La mancata osservanza di queste condizioni da parte del cliente, autorizza l’organizzazione ad avvalersi della presente clausola risolutiva, espressa considerando conseguentemente risolto di diritto il relativo contratto.

Art. 4 – QUOTA DI PARTECIPAZIONE
Le quote potranno essere modificate fino a 20 giorni antecedenti la partenza e soltanto in seguito a variazioni di costi di trasporto, incluso il costo del carburante, tasse di atterraggio, di sbarco o imbarco nei porti e negli aeroporti, e tassi di cambio applicati al pacchetto in questione. Se l’aumento del prezzo globale eccede del 10% il cliente è in facoltà di recedere dal Contratto, purché ne dia comunicazione scritta all’Organizzatore entro 2 giorni lavorativi dal ricevimento della comunicazione relativa all’aumento.

Art.5 – RINUNCE
Se un cliente iscritto al viaggio dovesse rinunciare, avrà diritto al rimborso della somma versata al netto delle penalità qui di seguito indicate, oltre agli oneri e spese da sostenersi per l’annullamento dei servizi:

  • 10% della quota, dall’atto di prenotazione fino a 30 giorni lavorativi prima della partenza (sabato escluso);
  • 25%della quota, da 29 a 21 giorni lavorativi prima della partenza del viaggio (sabato escluso); 50% della quota, da 20 a 11 giorni lavorativi prima della partenza del viaggio (sabato escluso);
  • 75% della quota, da 10 a 3 giorni lavorativi prima della partenza del viaggio;
  • Nessun rimborso dopo tale termine, nel caso di “no-show” e nel caso rinunci durante lo svolgimento del viaggio stesso. Così pure nessun rimborso spetterà a chi non potesse effettuare il viaggio per mancanza, invalidità, insufficienza o inesattezza dei previsti documenti personali per l’espatrio.

Il cliente rinunciatario potrà farsi sostituire da altra persona, sempre che non vi ostino ragioni di passaporto, visti, vaccinazioni o problemi per diverse sistemazioni alberghiere. In caso di possibilità di sostituzione, al cliente rinunciatario verranno addebitate tutte le spese causate da questa sostituzione, ivi incluse le somme non rimborsabili dovute a terzi e i diritti di iscrizione se previsti.

L’organizzatore si riserva, per altro senza assumere alcun obbligo giuridico al riguardo, di:

  • rimborsare eventuali somme recuperate relative a servizi non usufruiti a seguito a rinunce;
  • rimborsare eventuali somme recuperate relative a servizi non usufruiti in corso di viaggio e per diverse prestazioni ottenute, sempre che, il viaggiatore fornisca documentazione scritta.

Art.6 – RECESSO DEL CLIENTE
Il cliente può recedere dal contratto, senza pagare il corrispettivo del recesso di cui l’art.5, nelle seguenti ipotesi:

  • aumento del prezzo di cui al precedente art. 4 in misura eccedente al 10%;
  • modifica significativa di altro elemento essenziale del contratto (per tale intendendosi qualunque variazione su elementi oggettivamente configurabili come fondamentali ai fini della fruizione del pacchetto turistico complessivamente considerato) proposto dall’Organizzatore dopo la conclusione del contratto stesso, ma prima della partenza e non accettata dal cliente.

Nei casi di cui al precedente comma, il cliente ha alternativamente diritto:

  • ad usufruire di un altro pacchetto turistico fra quelli proposti dall’organizzatore di importo equivalente;
  • ovvero, se non disponibile di importo equivalente, di importo superiore senza supplemento di prezzo;
  • ovvero di importo inferiore con restituzione della differenza di prezzo. Tale restituzione sarà effettuata entro 7 giorni lavorativi dal momento del ricevimento della comunicazione della decisione di recesso.

Il cliente dovrà dare comunicazione della propria decisione (di accettare o di recedere), entro e non oltre 2 giorni lavorativi dalla proposta di aumento o di modifica. In difetto di espressa comunicazione entro il termine suddetto, la proposta dell’organizzatore si intende accettata.

Art.7 – ANNULLAMENTO DEL PACCHETTO TURISTICO
Nell’ipotesi in cui, prima della partenza, l’organizzatore comunichi la propria impossibilità di fornire dei servizi oggetto del pacchetto turistico, il cliente potrà esercitare alternativamente i diritti di cui al 2° comma del precedente art.6 e nelle modalità di cui al successivo 3° comma, sempre che l’annullamento non dipenda da fatto a lui imputabile.

Art.8 – MODIFICHE DOPO LA PARTENZA
L’organizzatore che, dopo la partenza, si trovi nell’impossibilità di fornire per qualsiasi ragione, tranne un fatto proprio del contraente, una parte essenziale dei servizi previsti in contratto, dovrà predisporre soluzioni alternative senza supplementi di prezzo a carico del cliente.
Qualora non risulti possibile alcuna soluzione alternativa tra quelle proposte, l’organizzatore fornirà, senza supplemento di prezzo, un mezzo di trasporto equivalente a quello originario previsto per il ritorno al luogo di partenza, o al diverso luogo eventualmente pattuito, compatibilmente alle disponibilità del mezzo e lo risarcirà alla misura della differenza tra il costo delle prestazioni previste e quello delle prestazioni effettuate fino al momento del rientro anticipato.

Art.9 – RECLAMI E DENUNCE
Il cliente, a pena decadenza ai sensi dell’articolo 98 decreto legislativo 206/05, deve comunicare per iscritto sotto forma di reclamo all’organizzatore le difformità ed i vizi del pacchetto turistico nonché le inadempienze nella sua organizzazione e realizzazione, all’atto stesso del loro verificarsi o, se non immediatamente riconoscibile, entro 10 giorni dalla data del previsto rientro presso la località di partenza.

Art. 10 – ASSICURAZIONE PER SPESE DI ANNULLAMENTO E RIMPATRIO
Se non espressamente comprese nel prezzo, è possibile, ed anzi consigliabile, stipulare presso gli uffici dell’Organizzatore o del venditore all’atto della prenotazione, speciali polizza assicurative contro le spese che derivano dall’annullamento del pacchetto, infortuni e bagagli. Sarà altresì possibile stipulare un contratto di assistenza che copra le spese di rimpatrio, di incidenti e malattie.

Comunicazione Obbligatoria ai sensi dell’art. 17 L m.38/2006
La Legge Italiana punisce con la pena della reclusione i reati inerenti alla prostituzione e alla pornografia minorile, anche se gli stessi sono commessi all’esterno.

Privacy
Si informa che tutti i dati personali verranno trattati nel pieno rispetto delle disposizioni del d.lgs n.196 del 30 giugno 2003 e che il trattamento dei dati personali in ogni caso non saranno trasmessi a terzi e in ogni momento potranno essere cancellati a richiesta del consumatore.

Scheda Tecnica
Agenzia Viaggi Garbin SaS – Feltre (BL).
Polizza Unipol Assicurazione n. 40149161
Licenza n.383 – Reg. Imp. BL 73314